SEATTLE, AMERICA 2020!

Le statue parlano!
le statue sono simboli!
sotto alcune trova rifugio l’amore del popolo,
sotto altre si consuma la solitudine dei tiranni!
voi da che parte state?
I P38PUNK COME SEMPRE SONO CON IL POPOLO!leninamerica

https://vk.com/p38punk

visto che alcuni di voi ci hanno scritto, aggiungiamo una precisazione.
Per quanto possa sembrare incredibile (lo è sembrato anche a noi e ci siamo documentati a riguardo), La foto che vedete alla vostra sinistra viene da Seattle, USA ed è realmente una statua di Lenin che si erge nel cuore della città.
A quel che ci risulta, a differenza di monumenti dedicati a Jefferson, Colombo ed altri cosiddetti “eroi americani“, quello dedicato a Ilic Lenin è stato oggetto solo di rispetto.

SOSTIENI IL PUNK FILOSOVIETICO SU BANDCAMP!

I P38PUNK SONO SU BANDCAMP
Oggi come ieri, il nostro impegno è militante e i messaggi che veicoliamo con le nostre canzoni devono essere a disposizione di tutti i nostri compagni e sostenitori, e alla portata di tutte le tasche. Per questo abbiamo deciso di usare bandcamp.
Vogliamo continuare a crescere usando al meglio tutti gli strumenti che le nuove tecnologie ci offrono per comporre, registrare e diffondere i nostri brani, le nostre idee e le nostre battaglie in maniera sempre migliore e quindi più efficace.
Ovviamente quella di intraprendere questa forma di lotta è una nostra scelta: non solo ne siamo orgogliosi ma la rivendichiamo a pieno.
La continuiamo con coerenza prestandoci sempre gratuitamente ai benefit per le cause in cui crediamo, incidendo solo cose di cui siamo convinti e autofinanziando la nostra produzione sia con i concerti sia di tasca nostra.
Abbiamo fatto così dal 1991 e continueremo a farlo anche domani.
Pensiamo tuttavia che con più fondi a disposizione, potremmo fare molto di più e far giungere il nostro messaggio a molte più persone.
Sale, tecnici, registrazioni e stampe non sono gratuite. E tranne quando non abbiamo accordi di produzione con qualche etichetta – che investendo su di noi per un disco (come nel caso de “la morte delle nazioni”) ha il sacrosanto diritto di rientrare delle spese – noi continuiamo a considerare la nostra attività come una forma di lotta politica.
Chi vuole può dare un contributo a sostegno della nostra militanza, dimostrando il suo apprezzamento con una libera donazione sugli album o sui singoli brani.
Ogni contributo, anche il minimo, sarà gradito, perché sappiamo che sarà stato fatto con cuore e convinzione!
I nostri vecchi brani saranno sempre in download gratuito sul sito ufficiale e potrete vedere i nostri video su youtube.
RIBADIAMO!
AD ECCEZIONE DEL DISCO “LA MORTE DELLE NAZIONI”, TUTTA LA NOSTRA PRODUZIONE è A OFFERTA LIBERA.
A SECONDA DELLA VOGLIA E DELLE POSSIBILITà DI CIASCUNO.
COME è SEMPRE STATO E COME è GIUSTO CHE SIA PER UN PROGETTO COME IL NOSTRO.
A TUTTI E TUTTE VOI, IL NOSTRO GRAZIE!
https://p38punk.bandcamp.com/

BUON 1° MAGGIO!

a chi un lavoro non ce l’ha,
a chi un lavoro lo sta per perdere grazie alla UE,
a chi un lavoro lo ha appena perso per colpa del covid,
a chi più che un lavoro ha una schiavitù per colpa dei nostri politici e delle loro “riforme del lavoro”,
a chi un lavoro solo non basta per sbarcare il lunario,
a chi ha una lavoro di merda e si sente dire tutti i giorni che deve comunque ringraziare gli imprenditori che glielo hanno dato, anche se stanno per delocazzire in tanzania che tanto hanno la sede fiscale in olanda e fregacazzi se i poveri stronzi crepano di fame.
A tutti quelli a cui girano le palle perchè stanchi, sfruttati e con le ossa rotte si devono pure sentire presi per il culo dai nostri media.
A tutti voi che navigate in questo mare di merda e che vi sentite terribilmente soli, diciamo che non è così…..
dovete solo rendervene conto e diventerete moltitudine.
Noi saremo sempre con voi, noi saremo sempre tra voi!
A tutti voi il nostro augurio di un buon 1 MAGGIO!
DI GIOIA, RABBIA E LOTTA!

I P38PUNK SOSTENGONO IL CIRCOLO ARCI-FANFULLA

In questi giorni ci arriva un appello da parte del circolo ARCI-fanfulla di cui siamo grandi amici.
Non solo ci ha sempre accolto con la massima disponibilità e professionalità, permettendoci sempre di fare serate memorabili, ma è anche uno dei pochi posti a Roma ad essere aperto ad ogni tipo di sperimetazione, trattando gli artisti, dal più famoso al più oscuro, con la medesima dignità.
Oggi, come molti, questo spazio libero è in difficoltà colpito dal lockdown e dalle misure restrittive necessarie alla tutela della salute pubblica.
Come band e collettivo, i P38PUNK sottoscrivono questo appello con una piccola donazione, diffondendolo e invitando tutti i nostri amici e compagni a fare altrettanto, sempre nei limiti delle loro possibilità.
Ogni singolo euro è importante!
Quindi chi può faccia la sua donazione al seguente link.
Chi non è nelle condizioni di donare può fare la sua parte condividendo l’appello per salvare questo posto unico.
GRAZIE!
https://www.gofundme.com/f/stand-by-your-fanfulla-5a

SPARA JURIJ+LIVE IN PANKOW (rimescolata) LIVE AL FANFULLA – P38PUNK FEAT HELENA VELENA+DANILO FATUR

NACHT DES PRO_SOWIETISCHEN PUNK! live al circolo arci fanfulla di roma il 13/12/2019 Gran finale di serata con P38PUNK + HELENA VELENA (raf punk) + DANILO FATUR ( CCCP-fedeli alla linea)
CONTATTI:
http://www.p38punk.altervista.org
http://www.p38punk.wordpress.com

http://www.vk.com/p38punk
p38punk@hotmail.it
Al fine di evitare infiti giri, fraintendimenti o incomprensioni, per comunicare con noi usate solo i canali ufficiali su indicati.
NO FACEBOOK – sociali solo su Vk

 

NACHT DES PRO_SOWIETISCHEN PUNK!

p38punk1_Moment_Moment11

 

dal 1991 p38punk ha raccolto l’eredità del punk filosovietico.

raccogliere i pezzi e rimetterli insieme.

è questo che fanno gli eredi!

Lo spirito dei CCCP aleggiava nell’aria, ma non pesantemente.

Qualche citazione, un paio di cover, ma nulla di più.

Ognuno ha presentato il suo progetto, la sua storia, la sua arte e il suo percorso.

Le radici sono importanti, ma il presente lo è ancora di più.

Quella di venerdì non è stata una commemorazione del passato, ma una celebrazione del presente.

Ognuno degli artisti che hanno abitato e dato vita al microcosmo pulsante di quel palco non è stato un clone di qualcosa  di grande che non c’è più, ma ha detto la sua.

Nessuna tentazione di crogiolarsi nel passato, ma solo tanta voglia di dire la propria.

FIERI E ORGOGLIOSI!

Un’affermazione di principio per dire che noi, i vecchi punk filosovietici ,ci siamo ancora e continueremo ad esserci!

anche quando l’imperatore è malato, quando muore o è dubbioso, o è perplesso.

che vi piaccia o meno.

Quella di venerdì doveva essere una splendida festa e così è stato.

 

Per la prima volta, da quando abbiamo iniziato il nostro percorso, abbiamo sperimentato la bellissima sensazione di fare SOLD OUT!

Il merito è di ognuno di noi.

Delle bands, i tenerissimo bagno di sangue, gli exmen, gli ZUG e noi che si sono supportate a vicenda e hanno partecipato all’evento senza il minimo senso della competizione, dando così il meglio, senza distrazioni.

Del fanfulla, la cui organizzazione ha lavorato duramente dietro le quinte, fianco a fianco con noi. Non risparmiandosi fatiche e incombenze anche al di fuori dei propri doveri.

Del pubblico…. bhe che dire?

é già bellissimo veder ballare un pubblico notoriamente difficile come quello di roma.

Figuratevi che emozione per noi è stata vedervi pogare!

vlcsnap-2019-12-17-14h34m17s166

VENERDì 13/12/2019 – nacht des pro_sowjetischen punks (serata di punk filosovietico)

per chi ancora si dibatte nella morsa dell’imperialismo con facebook, questo è l’evento creato dal fanfulla.
se volete pubblicizzatelo.
https://www.facebook.com/events/2359545161041950/

blob1

Se a trent’anni dalla caduta del muro di Berlino anche voi non avete nulla da festeggiare, venerdì 13 dicembre 2019 presso il circolo ARCI fanfulla 5/a c’è un evento a cui non potrete mancare.

“Una serata di punk filosovietico” per tutti quelli che vogliono rifugiarsi sotto il Patto di Varsavia e sono alla ricerca di un piano quinquennale e della stabilità!

Per la prima volta, riuniti sullo stesso palco, in un unico evento, creatori, interpreti ed eredi di quel “punk filosovietico” consegnato alla leggenda dai mai troppo compianti “CCCP-fedeli alla linea”

Difficile dare un ordine di importanza a personaggi e progetti tanto diversi tra loro, quanto simili nella ricerca sperimentale di suoni e contenuti, per rendere la musica una potentissima arma volta all’abolizione estetica dello stato presente di cose.

In altre parole, il suono come atto rivoluzionario!

-Tenerissimo Bagno di Sangue, della vulcanica Helena Velena, anarco situazionista che dagli anni 70 crea, disfa e ricrea linguaggi comunicativi e immaginario estetico.

Oltre che membro dei RAF-PUNK, immortale gruppo della prima onda punk italiana, in cui militava anche il grande Steno dei “Nabat”, Helena fù anima e mentore della “Attack punk” etichetta che fece scoprire una realtà fecondissima, producendo gruppi a dir poco fondamentali come tampax, disciplinatha e i migliori dischi dei CCCP-fedeli alla linea.

P38punk, band/collettivo che dal lontano 1991 ha raccolto l’eredità del punk filosovietico, perseguendo ostinatamente il proprio progetto musicale attraverso una linea politica indipendente. 5 Cd, 2 compilations e numerose altre produzioni all’attivo, ciascuna profondamente diversa dall’altra per suoni ed una ricerca sul gusto che spazia dagli anni 70 ai giorni nostri.

sempre presenti nelle lotte antagoniste e sociali con incalcolabili benefit, alternano la massima flessibilità nella sperimentazione stilistica alla più rigida fedeltà alla linea della coerenza.

Sono così “filosovietici” da non avere nemmeno una pagina facebook e affidano la loro unica presenza ufficiale su social al Russo Vk.

-Ma il piatto forte della serata sono sicuramente gli Z.U.G. – zona utopica garantita il nuovo progetto dell’instancabile Danilo Fatur, artista del popolo dei CCCP-fedeli alla linea.

Affiancato dal duo Frasco/Giuliani, Fatur con questa nuova proposta continua ad essere il membro più “fedele alla linea” degli ex CCCP.

Ritmiche ossessive e sapiente miscellanea di strumenti reali e sintetizzatori, non mancheranno di solleticare le nostalgie dei fan più incalliti della band emiliana, ma anche di incuriosire con un mood che guarda al futuro tenendo d’occhio le radici.

Forse rispetto agli altri progetti, qui prevalgono le sonorità elettroniche, ma sempre in un immaginario cupo e mitropunk che con liriche in Tedesco e in Italiano riporta di continuo ad un’estetica tanto punk, quanto operaia.

Un progetto perfettamente in linea con la sensibilità di Fatur, perfetta sintesi di quella “disciplina del nulla” che da sempre contraddistingue la ricerca artistica del Danilone nazionale.

Il difficile compito di aprire al serata è demandato agli “exmen”, qui al loro debutto, ma che anche solo per la loro definizione “kraut punk” incuriosiscono quel tanto da meritare un attento ascolto.

info:
p38punk@hotmail.it
https://vk.com/p38punk
www.p38punk.wordpress.com
https://zonautopicagarantita.bandcamp.com/
http://www.fanfulla5a.it/

venerdì 13 dicembre 2019 serata di punk filosovietico

ANZITUTTO APPROFITTIAMO DI QUESTO POST PER SEGNALARE CHE FINALMENTE ANCHE I P38PUNK HANNO UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK.

Non chi si abbia cambiato idea sulla natura di questi network, per noi sempre alienante, mercificante e deleteria, ma capiamo i tempi e per chi proprio non riesce a fare a meno delle dinamiche comunicative dei social abbiamo deciso di aprire finalmente una pagina ufficiale (quella che esiste su Fb, vi ricordiamo che NON è ufficiale e non è gestita da noi).
dove?
ma ovviamente su Vk, l’unico social di una certa dimensione che  non abbia le ben note implicazioni con CIA, NSA e tutto lo schifo made in USA.
per chi fosse interessato questo è il link.
PASSANDO INVECE AL PEZZO FORTE DI QUESTO POST, SIAMO LIETI DI INVITARVI AD UN EVENTO VERAMENTE SPECIALE:
SERATA DI PUNK FILOSOVIETICO.
venerdì 13 dicembre 2019 al circolo arci FANFULLA 5/A
VIA FANFULLA DA LODI 5/A
ROMA
dalle ore 21.30 concerto con
ZUG – zona utopica garantita (con DANILO FATUR ex CCCP fedeli alla linea)
P38PUNK (dal 1991 punk filosovietico)
TENERISSIMO BAGNO DI SANGUE (con HELENA VELENA ex RAF-PUNK e prima produttrice dei CCCP)
in apertura EXEMEN (kraut punk)
blob

CON MADURO – CON LA RIVOLUZIONE

maduro

il collettivo dei P38PUNK si schiera ed esprime vicinanza al popolo venezuelano, solidarietà al legittimo presidente Nicolas Maduro e pieno sostegno alla rivoluzione bolivariana e socialista.

Nella grave ora che volge, l’impero morente degli USA cerca di ritardare il suo declino, imponendo con la forza ceti politici compiacenti ai suoi interessi.

Ovunque, negli ultimi anni, sia stata applicata la loro politica di destabilizzazione, gli unici cambiamenti evidenti sotto gli occhi di tutti sono stati la morte, la guerra e le rovine nelle nazioni in cui gli Stati Uniti hanno deciso di “esportare” la loro democrazia.

Iraq, Afghanistan, Libia, Somalia.

Una lista di morte che sembrava non aver fine e un sonno della ragione che ha partorito mostri come l’ISIS e il battaglione AZOV, finchè l’onda nera dell’incubo americano non si è infranta contro la volontà e la resistenza popolare in Donbass, come in Siria.

Il fallimento statunitense in questi due teatri è segno evidente della debolezza che comincia a diffondersi nelle membra di questo gigante dai piedi di argilla che ha continuo bisogno di nuove vittime da divorare per poter restare in vita.

Oggi gli imperialisti americani e i loro lacchè, cercano una rivincita per la perduta egemonia nel mondo, all’interno di quello che ancora oggi considerano il loro giardino di casa e ritengono impensabile l’esistenza in esso di una nazione libera, indipendente e socialista.

Come nel 1973 in cile, cercano di fomentare una guerra civile e sanguinosa per legittimare un governo fantoccio prono agli interessi di washington.

è il momento per tutti coloro che amano la libertà dei popoli e che  pensano che il mondo meriti un presente e un futuro migliori di quelli che vorrebbe la casa bianca, di schierarsi e di far sentire a gran voce la propria contrarietà a questo disegno criminale.

NUNCA MAS!

MAI PIù UN’ALTRA SANTIAGO! MAI PIù UN ALTRO PINOCHET!

W IL VENEZUELA! W CHAVEZ! W L’INTERNAZIONALISMO SOCIALISTA!

PROLETARI DI TUTTI I PAESI UNITEVI! NULL’ALTRO AVRETE DA PERDERE SE NON LE VOSTRE CATENE!

(KARL MARX)